Recondite Armonie porta a Grosseto i giovani talenti russi

Data evento: 
Martedì 02 Giugno 2015 - 15:30

Un festival giovane, Recondite Armonie, dà vita a un ponte di note con la Russia ospitando trenta musicisti russi under 18 (molti sono bambini). Un progetto nuovo dove allo scambio culturale, alle audizioni e ai concerti si aggiunge per il gruppo in arrivo da Mosca (circa settanta persone compresi gli accompagnatori) la possibilità di scoprire la Maremma. «Ho tenuto dei concerti da solista a Mosca per la società Grieg presieduta da Valeria Blok _ dice il direttore artistico del festival, Diego Benocci _ e sono rimasto affascinato dalla musicista Liubov Chistiakova, coordinatrice di venti scuole di musica moscovite. Da lì l'idea di dar vita a questo progetto in Maremma, portando da noi giovani promesse del violino e del pianoforte». I musicisti che si potranno ascoltare da oggi a sabato in un ricco programma di concerti e iniziative hanno superato diverse selezioni a Mosca. Il festival "Giovani musicisti russi" si inaugura stasera alle 21 nella chiesa di San Francesco con un concerto di Galina Chistiakova, figlia della pianista Liubov che ha incantato prima Benocci a Mosca e poi il pubblico grossetano nel concerto di apertura di Recondite Armonie del 9 maggio. La giovane Chistiakova, vincitrice quest'anno del prestigioso premio Scriabin a Grosseto, eseguirà un programma tutto dedicato a Schubert; con lei il Coro Giovani InCantus diretto da Sandra Biagioni con un programma speciale di canzoni popolari russe. Domani debuttano invece i "Recondite Armonie Awards" tra l'auditorium dell'Istituto musicale Giannetti (audizioni al mattino con la giuria) e concerto dei vincitori con premiazioni (dalle 16 al Museo di storia naturale). E fino a sabato altre saranno le occasioni per ascoltare dal vivo i giovani talenti di Mosca, tra cui il concerto benefico di giovedì alle 18,30 a Casa Livia per ricordare Iside Pifferi. Con i baby talenti russi ci saranno anche la Corale Puccini e l'orchestra del liceo musicale del Polo Bianciardi diretta da Gloria Mazzi, con il ricavato donato al centro di ippoterapia della Cri in memoria della sua fondatrice. «Ringrazio quanti hanno creduto con me in questo progetto _ dice Benocci _ a cominciare da Liubov Chistiakova e Danilo Speroni che come presidente della nostra associazione culturale ha reso possibile questo festival. Grazie anche a Loriano Valentini e Antonio Di Cristofano (Fondazione Grosseto Cultura) per aver messo a disposizione l'Istituto musicale Giannetti dando ai ragazzi la possibilità di studiare durante il soggiorno grossetano; e agli alberghi Gran Hotel Bastiani e San Lorenzo». Tante le persone che hanno collaborato al progetto con Benocci: Galina Chistiakova, Marzia Benocci, Manuela Mascagni, Luisa Bernini, Mirella Rossi, Ugo Martens, Giovanni Rossetti, Giovanna Stellini, Sandra Biagioni, Manlio e Savina Amodeo, Speroni Catering, Morisfarms, Comune di Grosseto, Orchestra Città di Grosseto, Corale Puccini, Scuola di musica Chelli, associazione "Il Bivacco" di Roselle e Gelateria "Crema e Cioccolato. Info www.reconditearmonie.it.